Ushuaia, la città più meridionale del pianeta
Publicado por: Toni Martins em 2021-11-28
Questo è ciò che possiamo chiamare il viaggio di una vita. Ho fatto questo sogno, il sogno di poter un giorno visitare Ushuaia ma visitarla in macchina. Ho realizzato il mio sogno, sono andato in tutto il Brasile, in Argentina e sono arrivato a Ushuaia senza aver vissuto avventure prima di arrivare. Quando abbiamo attraversato lo Stretto di Magellano, il serbatoio del Troller mostrava già mezzo serbatoio, dalla parte cilena non ho visto nessun distributore di benzina (ma non l'ho chiesto nemmeno) ho creduto che forse lungo la strada avrei trovato ...Niente, nemmeno un segno di un distributore di benzina. Stavo controllando i consumi verso sud verso il confine Cile/Argentina, usando il GPS vedevo che c'era un villaggio e pensavo di averlo messo lì, era già fine giornata quando passavamo lo stretto, quindi stavamo già camminando per la notte, per terra, e nessuno poteva vedere case o altre macchine. Arrivati ​​in questo villaggio intorno alle 23:20, il segnale di prenotazione si era già acceso molti chilometri fa. Con mia grande delusione.. senza carburante, in un bar locale mi hanno informato che c'era un distributore di benzina al confine e che era a circa 10 km, ma che la stazione chiudeva a mezzanotte. Sono andato al confine sperando che il carburante finisse in ogni momento, ma per fortuna siamo arrivati. Dato che era quasi mezzanotte, ho chiesto alla guardia di farmi andare a fare benzina prima che la stazione di servizio chiudesse. (autorizzato). Fatte le formalità di confine, era ora di continuare il viaggio a Ushuaia, ma avevo visto alcune foto dei paesaggi che arrivavano a Ushuaia e non pensavo nemmeno di continuare il mio viaggio di notte. Ci siamo fermati in un pueblo subito dopo il confine e abbiamo dormito all'interno del Troller per poter fare il viaggio durante il giorno. Immagina il freddo che abbiamo passato, ma ne è valsa la pena. Siamo arrivati ​​a Ushuaia, abbiamo cercato un albergo per riposarci un po' e abbiamo iniziato le visite lo stesso giorno. Siamo andati alla fine della Carretera nº3 per visitare Bahía Lapataia, dove è conosciuta come la fine del mondo. Il giorno dopo siamo andati a fare un giro sul Tren del fin del Mundo, un treno vecchio stile che cerca di mostrare com'era quando trasportava i prigionieri che stavano andando a tagliare la legna. Il viaggio di andata e ritorno sul Tren del fin del Mundo è di circa 2 ore, vale la pena fare il viaggio in quanto offre paesaggi molto belli delle valli e delle montagne che circondano Ushuaia. Il giorno successivo abbiamo fatto il giro del canale di Beagle a bordo di un catamarano lungo il canale dove possiamo osservare i leoni marini e altri animali marini, il tour ci ha portato a visitare il faro di Les Eclaireurs, l'Isola degli Uccelli, l'Isola degli Leoni marini. Il resto del tempo che abbiamo trascorso a Ushuaia (3 giorni) ne abbiamo approfittato per conoscere i dintorni con splendidi paesaggi e, naturalmente, provare la cucina locale. Nonostante fossimo a Ushuaia nel mese di gennaio, faceva abbastanza freddo, tanto che abbiamo dovuto comprare vestiti adeguati. È stata davvero la realizzazione di un sogno, non solo Ushuaia, ma l'intero viaggio da e per lì.
Fotos: Toni Martins Ver localização
Hotéis
Que visitar
Aeroportos
Camping
Ushuaia . Tierra del Fuego . Argentina
Gosto
Comentar
1196
Partilhar